Calcio: Dossena, 'basta con le Asl, serve organo decisore centrale'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 gen. (Adnkronos) – "Basta con l'affidare a organi territoriali questioni che riguardano l'intero territorio nazionale e nel caso del calcio i campionati nazionali: serve un organismo centrale che decida chi può partire e chi no". E' l'opinione di Beppe Dossena, che all'Adnkronos sottolinea: "ci si poteva pensare prima, perché abbiamo già passato quest'esperienza. E magari l'inverno prossimo ce ne troveremo di fronte un'altra. Chiedo agli organi di governo di essere lungimiranti". Serve, aggiunge" quella che chiamo 'clausola di supremazia: per esempio, si parla di calcio? A decidere non devono essere le Asl, ma il ministero della Salute, magari con la Lega di Serie A: ma non deve essere una Asl a fermare una squadra".

"Di fronte a queste emergenze si deve avere un'unica fonte di giudizio e decisione. E ci vuole lungimiranza e aspettarsi altre emergenze di questo o altro tipo. Ovvio che non si può accontentare tutti ma mi aspetto centralismo: prepariamoci prima, insomma. Altrimenti, al limite, sarebbe più logico fermare i campionati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli