Calcio: ex arbitro De Santis, 'tempo effettivo utile per eliminare polemiche sul recupero'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 gen. (Adnkronos) – "Il calcio sta cambiando, i pochi minuti di tempo effettivo a partita non sono determinati tanto dal tempo passato a terra dai giocatori dopo un fallo ma dalle molteplici sostituzioni: sicuramente questo accorgimento metterebbe al riparo dalla discrezionalità dell'arbitro nel dire quando termina o meno una gara: ogni tanto si segna qualche secondo oltre il recupero, facendo invece come nel basket si eliminerebbero tante polemiche". E' il parere dell'ex arbitro internazionale Massimo De Santis che all'Adnkronos ha commentato l'apertura avanzata oggi dal presidente della Fifa, Gianni Infantino, che lamenta lo scarso tempo effettivo di gioco auspicando un approfondimento sul tema.

"Se tutto questo porterà a una semplificazione e ad evitare polemiche è tutto ben accetto -prosegue De Santis-, poi è chiaro che resterà all'arbitro la discrezionalità di decidere sui falli su cui il mezzo televisivo non arriva. Tempo effettivo, fuorigioco, goal-line technology sono novità che cambieranno la figura dell'arbitro, ma starà alla bravura del direttore di gara saper gestire al meglio tutto questo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli