Calcio: Fifa, in 10 anni spesi 48,5 miliardi di dollari in trasferimenti internazionali

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 ago. (Adnkronos) – In dieci anni sono stati spesi 48,5 miliardi di dollari in trasferimenti internazionali. Lo rende noto un rapporto della Fifa sui trasferimenti internazionali nel calcio maschile che copre il periodo 2011-2020. Questo è lo studio più esaustivo fino ad oggi sugli ingaggi nel mondo del calcio. Il rapporto conferma l'aumento ininterrotto dell'attività nel mercato dei trasferimenti nell'ultimo decennio. Nel 2011 sono stati registrati 11.890 trasferimenti e nel 2019 è stato raggiunto un massimo di 18.079. In quel periodo sono stati effettuati un totale di 133.225 trasferimenti e incarichi internazionali e sono stati investiti 48,5 miliardi di dollari.

Un totale di 66.789 giocatori e 8264 club di 200 federazioni membri della Fifa hanno recitato un ruolo nei trasferimenti, cifre che evidenziano il peso del calcio nell'economia globale. Con 15.128 trasferimenti, i brasiliani sono in cima alla lista dei giocatori destinati a club stranieri; seguono gli argentini (7444), gli inglesi (5523), i francesi (5027) e i colombiani (4287). I club europei guidano la spesa per i trasferimenti. Negli ultimi dieci anni, il numero di club che hanno operato a livello internazionale è cresciuto di oltre il 30%, da 3167 nel 2011 a un picco di 4139 nel 2019. L'elenco dei primi 30 club è composto esclusivamente da club europei: Inghilterra (dodici), Spagna e Italia (cinque ciascuno), Germania (tre), Francia e Portogallo (due) e Russia (una). Questi 30 club hanno speso un totale di 22,8 miliardi di dollari che rappresentano il 47% del totale globale per il decennio.

La relazione conferma un netto calo del contributo di solidarietà, con importi analoghi nel 2020 (38,5 milioni di dollari) e nel 2011 (38 milioni di dollari). Questa tendenza sottovaluta la necessità per la Fifa che dovrebbe incoraggiare il pagamento di un compenso per la formazione per raggiungere circa 300 milioni di dollari all'anno. Il calo dei pagamenti delle indennità di formazione contrasta nettamente con le commissioni pagate agli agenti, che sono passati da 131,1 milioni di dollari nel 2011 a 640,5 milioni di dollari nel 2019. Nel corso del decennio, gli agenti sono stati pagati un totale di 3500 milioni di dollari in commissioni di trasferimento internazionale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli