Calcio: Figc, gli azzurri tornano al Bambino Gesù con la coppa degli Europei (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – La sera della partita, venerdì 12 novembre, grazie ai ticket messi a disposizione dalla Federcalcio, 200 persone tra medici e infermieri del Bambino Gesù saranno sugli spalti dell’Olimpico per sostenere la nazionale durante la gara per la qualificazione ai Mondiali. Negli spogliatoi, invece, come ormai da tradizione, la squadra porterà con sé lo striscione donato dai bambini dell’Ospedale. Verrà affisso al posto del cartellone ricevuto nel 2019 che recitava “Il vostro gol più bello è stato venire da noi in ospedale” e da cui gli Azzurri non si sono mai separati, neanche durante le trasferte.

La nuova visita degli Azzurri rappresenta un’ulteriore conferma del forte legame tra la Federazione Italiana Giuoco Calcio e l’Ospedale Pediatrico della Santa Sede, un rapporto instaurato nel 2015 e proseguito negli anni. Alla vigilia di Euro 2016, l’allora Ct della Nazionale Antonio Conte incontrò i pazienti ricoverati al Bambino Gesù e una rappresentanza dell’Ospedale fu poi ricevuta al Centro Tecnico Federale di Coverciano per una giornata con gli Azzurri.

Una visita ripetuta nel 2019, in occasione del 150° anniversario del Bambino Gesù, quando la Figc fu partner delle iniziative celebrative dell’Ospedale. In quell’occasione, nell’ottobre 2019, alla vigilia del match con la Grecia disputato a Roma, la Nazionale al completo guidata dal presidente Gravina, ha incontrato i piccoli pazienti in cura presso la sede del Gianicolo; due giorni dopo la grande comunità del Bambino Gesù (oltre 5.000 tra pazienti, familiari, dipendenti e volontari) è stata ospitata allo stadio Olimpico. Dopo quella gara, grazie ad un contributo di 50 mila euro, la Figc ha acquistato un macchinario per analizzare la presenza di mutazioni del Dna in campioni diagnostici, poi consegnato nella sede di San Paolo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli