Calcio: fratello Djokovic, 'mi aspetto venga rispettata la decisione del giudice'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Belgrado, 10 gen. – (Adnkronos) – "Amiamo l'Australia, Novak ama l'Australia. Non abbiamo altro che amore per quel paese. Sono sicuro che il sistema giudiziario australiano era sotto pressione enorme, il mondo intero stava guardando. Grazie alle persone in tutto il mondo, le persone che si sono sollevate in difesa di Novak. Inoltre, grazie al giudice Kelly, che è stato completo e neutrale". Lo dice il fratello di Novak Djokovic, Djordje, nel corso della conferenza stampa della famiglia del numero uno del mondo a Belgrado dopo la decisione del giudice Kelly di permettere al numero uno del mondo di entrare in Australia e competere nel primo torneo stagionale del Grande Slam. La situazione però non è ancora risolta e il ministero dell'Immigrazione, che ha impugnato la sentenza, potrebbe decidere di fermare nuovamente il campione serbo. La decisione definitiva su questa storia infinita dovrebbe nelle prossime ore. "Novak è finalmente libero. Lui è solo per la libertà di scelta -prosegue Djordje Djokovic-. Il diritto e la giustizia hanno vinto, mi aspetto che venga rispettata la decisione del giudice".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli