Calcio: Gentile (avv. Lazio), 'siamo sorpresi ma aspettiamo di leggere le motivazioni'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 apr. (Adnkronos) – "Siamo sorpresi, aspettiamo di leggere le motivazioni però se la Corte ha deciso così ci spiegherà, e se non saremo d'accordo procederemo davanti al giudice superiore". L'avvocato della Lazio, Gian Michele Gentile, ha commentato così all'Adnkronos la decisione della Corte Federale d’Appello, riunita oggi a Roma per esaminare il “caso” tamponi, che ha accolto in parte il reclamo proposto dalla Procura Federale e, per l’effetto, ridetermina in mesi 12 la sanzione dell’inibizione al presidente della Lazio Claudio Lotito ed in euro 200.000,00, l’ammenda a carico della società, conferma nel resto; respinto invece il reclamo proposto dalla Lazio, da Claudio Lotito, Ivo Pulcini e Fabio Rodia.