Calcio: Giulini, 'contro il Parma sarà la partita della vita, dobbiamo vincere'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Cagliari, 15 apr. – (Adnkronos) – “Oggi i ragazzi si sono allenati e in questi due giorni faremo il ritiro e si concentreranno. Dovranno mettere in campo quello che non hanno messo nelle altre precedenti 30 gare. Si tratta della partita della vita. Nella salvezza ci crediamo ma crediamo ancora di più di battere il Parma, pensiamo all’obiettivo breve e poi penseremo alle successive. Non pensiamo ora alla salvezza e a quante vittorie fare. Se qualcosa non è stato messo in campo fin qui va messo sabato". Lo dice il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, a due giorni dal match con il Parma, fondamentale per continuare a sperare nella salvezza.

"Noi abbiamo fatto un percorso fino alla gara con il Torino che non è stato un buon percorso, non sono arrivate le soddisfazioni che dovevano arrivare -prosegue Giulini a Radiolina-. Poi abbiamo cambiato allenatore, abbiamo iniziato bene e poi siamo caduti nei vecchi errori del passato. Per esempio se avessimo affrontato la gara alla Juventus come abbiamo giocato a San Siro contro l’Inter magari avremmo fatto un altro risultato. Non sono deluso per la stagione, sono avvelenato e faccio fatica a esprimere la rabbia che ho dentro. Non parlo di monte ingaggi, ma abbiamo dei grandi campioni da Godin a Radja, da Simeone a Rugani. Abbiamo una rosa importante e quindi a maggior ragione non ci si aspettava di lottare così. Volevamo fare meglio dell’anno scorso, nonostante la difficile situazione con gli stadi chiusi e i bilanci che piangono, creando un’identità. Eravamo consci di alcune debolezze della rosa ma non ci aspettavamo di ritrovarci così. Ne verremo fuori con pazzia, forza della disperazione e fame”