**Calcio: Gravina, 'rinnovo Mancini era prerogativa e obbiettivo della Figc'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 mag. (Adnkronos) – "Sono molto contento perché, come Roberto sa, io ho sempre ribadito il rinnovo del contratto, era un obbiettivo della Federazione, soprattutto per continuare un lavoro e dare continuità anche per il futuro. Al di là dei risultati finali, come può essere la vittoria di un torneo, c'è alla base un percorso su cui bisogna lavorare. Con Mancini l'ho condiviso, Roberto lo sta portando avanti brillantemente da due anni e dare continuità a questo lavoro era una prerogativa della federazione, un investimento della federazione che dovevamo fare e lo dovevamo per rispetto a tutti i nostri tifosi. Siamo convinti di aver fatto una scelta importante, della federazione, sostenuta dalla federazione, il contratto è tra la Federazione e Mancini, non ci sono trasversalità differenti".Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, parlando del rinnovo del contratto del ct azzurro Roberto Mancini.

"Abbiamo anche un pizzico di lungimiranza, che prevede scadenza giugno 2026, quindi abbiamo diversi eventi da fare e un progetto da portare avanti, un progetto che affidiamo a Roberto, sapendo che quanto fatto va continuato e valorizzato in termini di entusiasmo. Certo se potessimo regalare un trofeo ai nostri tifosi che manca da tanti anni, credo sia un obbiettivo che dobbiamo mettere nel nostro mirino, non ci fasceremmo la testa se non dovesse avvenire", ha aggiunto Gravina.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli