Calcio: Gravina, 'si intravedono talenti e crediamo in Mancini'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 nov. – (Adnkronos) – “Vogliamo guardare avanti. Stiamo progettando un percorso, dove la vittoria per noi non è l’unica ricchezza su cui fondare i nostri impegni. C’è un percorso che porta al successo e il calcio italiano sta iniziando a intravedere i talenti, a dimostrazione che talento c’è e se ci crediamo i giovani rispondono nel modo giusto”. Lo ha detto Gabriele Gravina, presidente della Figc, a margine dell’evento “La Storia siamo noi” promosso dal Museo del Calcio di Coverciano presso il Salone d’Onore del Coni. “In Mancini crediamo e crediamo nel suo lavoro, ci fa stare sereni – prosegue il numero uno della Figc-. Questa serenità ha bisogno poi di un supporto di fiducia che si conquista con i risultati. Poi serve la fiducia che arriva anche grazie ai risultati. Recentemente abbiamo centrato la qualificazione alla final four della Nations League che è una magra consolazione, ma per noi è un risultato importante perché è arrivata con dei ragazzi giovani. Siamo preoccupati per i limiti della possibilità di scelta, i tecnici non hanno grandi numeri per allestire una rosa sempre più competitiva. Ma siamo fiduciosi di centrare risultati in tempi rapidi”. Infine sugli stage durante la sosta per i mondiali conclude: “Ci stiamo lavorando, ce ne dovrebbe essere uno tra il 19 e il 22 di dicembre”.