Calcio: Hamilton e S. Williams pronti a entrare nel consorzio che vuole il Chelsea

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Londra, 21 apr. – (Adnkronos) – Lewis Hamilton e Serena Williams pronti a entrare nella cordata di sir Broughton per l'acquisizione del Chelsea. Il sette volte campione del mondo in F1 e l'ex numero 1 nel ranking Wta sono pronti a investire circa 10 milioni di sterline a testa in una delle offerte in lizza per rilevare il club inglese, quella di sir Martin Broughton, ex presidente del Liverpool e di British Airways.

I due sono in trattativa da diverse settimane con Broughton ed entrerebbero a far parte di un consorzio che, tra i propri sostenitori, vanta già la presenza di Sebastian Coe, ex mezzofondista e oggi presidente della World Athletics. Il loro coinvolgimento in questa trattativa è arrivato totalmente a sorpresa, considerando anche che Lewis Hamilton è un tifoso dell'Arsenal. Non è però la prima volta che sia il campione di F1, che Serena Williams decidono di fare investimenti simili.

Secondo voci vicine al gruppo, ciò che ha convinto i due campioni dello sport a entrare nel consorzio di Broughton è la varietà di personalità all'interno del gruppo. I due sono da sempre stati promotori dell'equità, della diversità e dell'inclusione, prestandosi in numerose iniziative contro la discriminazione di ogni genere, e sarebbero pronti a farlo anche al Chelsea nel caso in cui la trattativa andasse in porto. Non sarebbe la prima volta che atleti di spessore decidono di investire in Premier League: un esempio è Lebron James, star NBA che per un decennio è stato azionista del Liverpool.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli