Calcio: inchiesta Bari, sei ex biancorossi non rispondono a inquirenti

Bari, 18 ago. (Adnkronos) - Sei ex giocatori del Bari stamane sono stati interrogati nella caserma dei carabinieri del capoluogo pugliese nell'ambito dell'inchiesta bis sul calcio scommesse condotta dalla Procura dela Repubblica. Sono comparsi davanti agli inquirenti i difensori William Pianu e Gianluca Galasso, il centrocampista Massimo Bonanni e il tris di attaccanti composto da Massimo Ganci, Vincenzo Santoruvo e Corrado Colombo.

I giocatori, accompagnati dai propri avvocati, hanno tutti quanti scelto la strada del silenzio e si sono avvalsi della facolta' di non rispondere. Sono tutti indagati per frode sportiva cosi' come tutti i loro ex compagni di squadra gia' interrogati nei giorni scorsi. Le partite su cui indaga la Procura sono, in particolare, due: Salernitana-Bari del 2009 finita 3 a 2 per i campani e Bari-Treviso dell'anno precedente terminata 0 a 1 per gli ospiti.

Secondo i pm Ciro Angelillis e Giuseppe Dentamaro, entrambe le sfide furono taroccate: i giocatori del Bari, in cambio di soldi, avrebbero deciso di perdere i match lasciando la vittoria alle avversarie.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno