Calcio: Infantino, 'da 88% paesi c'è stato ok a studio fattibilità mondiali biennali'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 set. (Adnkronos) – "E' una fase decisiva, nata dalla decisione del congresso che ha dato mandato alla Fifa di studiare la fattibilità, di un Mondiale ogni due anni sia maschile che femminile e anche di cercare di armonizzare il calendario delle partite internazionali sotto questo aspetto". Sono le parole del presidente della Fifa, Gianni Infantino, in merito a due delle tematiche attualmente più importanti e discusse, ossia l'ipotesi di un mondiale ogni due anni e la modifica del calendario delle gare internazionali.

"Non dimentichiamo che 166 associazioni, l'88% di coloro che hanno votato, erano favorevoli con una maggioranza di tutti i continenti ad approfondire questa fattibilità. E' quello che stiamo facendo: studiare il calendario, consultare tutti, partendo ovviamente dai protagonisti, dagli attori principali del calcio come giocatori e allenatori", ha aggiunto Infantino in un'intervista video pubblicata da 'Sky Sports Uk'.

"Credo che la situazione del calendario delle partite internazionali ci mostri che abbiamo raggiunto dei limiti, normalmente i giocatori cominciano la stagione europea, poi la interrompono per raggiungere le nazionali, tornano per giocare qualche partita e ripartono per andare in un altro continente con un altro fuso orario, tutto questo non fa bene alla salute dei calciatori e alle competizioni -ha sottolineato il numero uno della Fifa-. Ci sono troppe partite senza senso, dobbiamo valutare cosa si può fare per avere un sistema semplice e chiaro, comprensibile a tutti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli