Calcio: Inter campione, la cura Conte e i gol di Lukaku (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Nonostante il radicale cambio tattico, l’Inter non ha comunque perso efficacia in fase offensiva: i nerazzurri sono infatti la squadra che in Serie A, produce più occasioni. La carriera di allenatore di Conte insegna che il tecnico abbia bisogno di due terminali offensivi dominanti, in grado di far salire la squadra ma anche di sganciarsi dando profondità quando la situazione lo richiede.

Romelu Lukaku è l’attaccante ideale per Conte, e l’uomo in più dell’Inter in questa stagione. Lo testimoniano i 21 gol (secondo nella classifica marcatori dietro a Cr7 fermo a 25). Ma anche il belga deve le sue fortune al tecnico italiano che, a differenza di Mourinho a Manchester, ha capito che Lukaku rende meglio se lasciato libero di puntare l’avversario in campo aperto e non spalle alla porta, lavoro che Conte lascia fare a Lautaro (anche lui determinante con i suoi 15 gol e 5 assist). C'è chi ancora sostiene che i 12 milioni di euro dello stipendio di Antonio Conte siano buttati, ma la verità è che ora, il tecnico italiano ha un’Inter migliore di quella che ha trovato.