Calcio: De Ketelaere, 'mai creduto di poter giocare nel Milan, molto orgoglioso'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 3 ago. – (Adnkronos) – “Diventare calciatore è qualcosa che si può solo immaginare. Ho sempre sognato di esserlo ma non avrei mai creduto di poter giocare in un club come il Milan. Oggi tutto questo è realtà e sono molto orgoglioso”. Così Charles De Ketelaere nella suo prima intervista da giocatore del Milan. "Ho parlato con Ricky Massara e Paolo Maldini, mi hanno detto che credevano in me e che mi volevano al Milan -aggiunge il 21enne belga ai canali del club rossonero- I miei agenti erano in contatto con loro sin dall’inizio dell’anno. Quando inizia il mercato c’è sempre un po’ di confusione. Poi ho avuto modo di parlare con i dirigenti del Milan e con il mister. Volevo assolutamente venire al Milan, c’è voluto un po’ di tempo ma ora sono felice”.

De Ketelaere parla anche delle sue caratteristiche tecniche. "In campo sono un giocatore molto offensivo. Mi piace iniziare e finire l’azione muovendomi di conseguenza. Tendo ad abbassarmi e ricevere il pallone, cercare l’ultimo passaggio o segnare da attaccante. Lavoro duramente anche in fase di non possesso ma preferisco avere la palla tra i piedi". L'ex Bruges rivela il suo idolo e fa una promessa ai tifosi rossoneri. "Il mio idolo fin da quando son bambino è Cristiano Ronaldo, ma anche il Milan ha avuto campioni incredibili. Da ragazzo ho guardato molti loro video, è stata una squadra fantastica e lo è anche adesso. Prometto di dare sempre il massimo in ogni partita e ogni volta che indosserò questa maglia. Spero di vincere dei trofei. L’unica cosa che posso promettere è che darò tutto me stesso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli