Calcio: la Juve batte 3-2 l'Inter nel derby d'Italia e resta in corsa per la Champions

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Torino, 15 mag. – (Adnkronos) – La Juventus batte 3-2 l'Inter e resta in corsa per un posto in Champions League. All'Allianz Stadium le due squadre danno vita a un derby d'Italia vibrante nel quale succede di tutto compresi tre rigori concessi e due espulsioni, con l'arbitro Calvarese protagonista discusso. Le reti dei bianconeri portano la firma di CR7 e Cuadrado, Mvp del match e autore di una doppietta, per i nerazzurri Lukaku e autogol di Chiellini. In classifica l'Inter, già campione d'Italia, è prima con 88 punti, mentre la Juventus sale a quota 75, agganciando il Milan e scavalcando momentaneamente il Napoli, impegnato domani a Firenze, al 4° posto.

La prima occasione del match è dei padroni di casa all'11' con Skriniar che di testa salva sulla conclusione al volo di Kulusevski, servito alla perfezione da Chiesa ma poco convinto nel calciare in porta da posizione favorevole. Al 21' ancora Juve pericolosa, sinistro di Chiesa smorzato da Skriniar, si inserisce Kulusevski con un mancino ravvicinato: De Vrij lo mura in angolo. Sugli sviluppi del corner, fallo di Darmian su Chiellini e Calvarese, richiamato all'on field review dal Var, assegna il rigore. Handanovic respinge il tiro di CR7 dagli 11 metri ma il portoghese va a segno sul tap-in firmando il suo 29° gol in questa Serie A al 24'.

Al 35' arriva il pari nerazzurro ancora grazie a un rigore assegnato per un fallo di De Ligt su Lautaro in area. Dagli 11 metri Lukaku spiazza Szczesny e riporta la partita in equilibrio segnando il suo primo gol alla Juventus. Al 43' gran destro di Chiesa, deviato in corner da un intervento di Skriniar, coraggioso a metterci la testa. Poco dopo ci prova Rabiot di testa ma Handanovic para in due tempi. Al terzo minuto di recupero gran destro dal limite dell'area di Cuadrado, su uno scarico di Kulusevski: il tiro del colombiano è deviato da Eriksen che beffa il proprio portiere per il 2-1.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli