Calcio: la Juve rimonta la Roma in 7', da 3-1 a 3-4 ed espugna l'Olimpico (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – La ripresa ha tutte le sembianze di una giostra, emotiva e tecnica. Comincia con un doppio colpo giallorosso quasi a freddo, due volte dalla distanza. Prima Mkhitaryan (48') grazie alla galeotta deviazione di De Sciglio, poi con una sontuosa punizione calciata morbidamente da Pellegrini. La Juventus non si abbatte e, grazie soprattutto all'ingresso di Morata per uno spento Kean, riapre la partita. Lo spagnolo procura l'assist per il 3-2 di Locatelli (70') e mette lo zampino anche sul secondo pareggio, generando la ribattuta vincente di Kulusevski (73').

L'altalena emotiva dell'Olimpico ha un nuovo, immediato sussulto grazie ad un protagonista inatteso come De Sciglio. È lui che al 77' raccoglie l'involontario assist di Smalling, superando Rui Patricio con un gran destro. La coinvolgente sceneggiatura propone un altro, vibrante capitolo: a dieci dalla fine De Ligt ferma di braccio una rovesciata di Abraham: rosso per doppia ammonizione e rigore che si incarica di battere Pellegrini.

Il capitano giallorosso, stavolta, non è freddo abbastanza e si vede murato da Szczesny, non riuscendo neanche a centrare la porta sul tap-in. La Roma ci prova fino in fondo, con anche un brivido finale regalato dal neo-entrato Perez, ma deve arrendersi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli