Calcio: la Premier League è il campionato più social, Serie A meglio della Bundesliga

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 dic. – (Adnkronos) – E’ quello inglese il campionato di calcio più social del 2021. Sul secondo e terzo gradino del podio rispettivamente la Liga spagnola e la Lega Serie A. Questo è quanto emerge dal monitoraggio annuale di Talkwalker, multinazionale leader globale nella Social e Consumer Intelligence, che misura quotidianamente le principali federazioni, i team e gli atleti a livello globale in termini di presenza e interazioni (engagement) sui social.

La Premier League nel 2021 (periodo di rilevazione: 1 gennaio – 15 dicembre 2021) totalizza 9,6 miliardi di interazioni social a livello mondiale, di cui 1.5 miliardi su Facebook, 7,3 miliardi su Instagram, 712 milioni su Twitter e 28 milioni su Youtube. Al secondo posto tra i campionati di calcio europei troviamo poi la Liga spagnola con complessive 6,1 miliardi di interazioni (949 milioni su Facebook, 4,8 miliardi su Instagram, 329 milioni su Twitter, 23 milioni su Youtube), quindi la Lega Serie A italiana con complessive 3,7 miliardi di interazioni, delle quali 478 milioni su Facebook, 3.1 miliardi su Instagram, 91 milioni su Twitter e16 milioni su Youtube.

“Per la Lega Serie A un ottimo risultato, non casuale e frutto di un paio di anni di investimenti – commenta Stefano Russo, Sales Director Media & Sports di Talkwalker– risultato che posiziona il nostro campionato sopra al campionato francese, al quarto posto con 3,5 miliardi di interazioni annuali, e al quinto della Bundesliga che invece di interazioni ne totalizza 1,4 miliardi e perciò, volendo utilizzare una sintesi calcistica, in campo social l’Italia da un secco 3 a 1 ai colleghi tedeschi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli