Calcio: Lazio si complica la vita nel finale ma batte Genoa 4-3 e resta in corsa Champions (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Al rientro dopo l'intervallo dentro Pjaca, Scamacca e Ghiglione nel Genoa al posto di Destro, Radovanovic e Zajc e dopo due minuti il Genoa la riapre: proprio Ghiglione trova una autostrada sulla destra, supera agilmente Lulic e si presenta a tu per tu con Reina, fornendo un assist centrale che Marusic insacca nella sua porta con un intervento goffo. Dietro di lui era comunque già pronto il tap in di Scamacca.

Neanche il tempo di risistemarsi che la Lazio rimette subito le cose a posto: azione travolgente da destra a sinistra, Luis Alberto aggiusta il destro e con un tocco vellutato fulmina ancora Perin, con un tiro a girare sul secondo palo. Per la Lazio arriva anche il poker all'11': Correa riceve in area di rigore e si mette in proprio, puntando Biraschi e concludendo con un destro violento e potente sul secondo palo. Perin ci arriva ma non riesce a impedire il 4-1.

La partita sembra finita ma non è così, il Genoa riaccende il match sfruttando due ingenuità della squadra di casa: prima con un calcio di rigore causato da Cataldi, con Scamacca che supera Reina al 35'. Un minuto più tardi e Shomurodov fissa il punteggio sul 4-3 finale su assist di Badelj, che porta palla per almeno 20 metri indisturbato. Inzaghi mette dentro qualche giocatore fresco e neutralizza le ultime velleità del Genoa fino al triplice fischio finale.