Calcio: Mancini, 'con la Bulgaria formazione simile a quella della finale Europeo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Firenze, 1 set. (Adnkronos) – "A parte chi è tornato a casa gli altri stanno tutti bene. Siamo in 33 e abbiamo una buona scelta, stanno tutti bene. Per domani la squadra non si discosterà di molto da quella della finale". Lo ha annunciato il ct azzurro Roberto Mancini. La Nazionale campione d'Europa è pronta a tornare in campo per proseguire il cammino verso Qatar 2022. Ripartirà domani, dal Franchi di Firenze contro la Bulgaria. "La prima gara è sempre la più delicata perché si riprende dopo un po' di tempo. Ma in questi giorni le condizioni dei giocatori le abbiamo valutato e non sono così male, hanno fatto meno vacanze e la condizione atletica è buona. Il problema è la prima partita, ci deve essere massima concentrazione. Zaniolo? Sta bene come tutti gli altri, adesso vediamo…", ha aggiunto il ct che spera di aver aperto un ciclo con la vittoria dell'Europeo.

"E' la nostra speranza ma lo è da tre anni, coinvolgendo i ragazzi. Non voleva dire vincere e non si vince in un solo modo, ma provare a fare qualcosa di diverso rispetto al passato. Tra 13-14 mesi abbiamo un Mondiale e non è così lontano, ma ora l'obiettivo primario è continuare a giocare così e qualificarci". Mancini non teme che ora l'Italia sia la ora squadra più studiata. "Variazioni sul tema si possono fare in ogni partita, basta spostare un giocatore. Però poi dopo conta la voglia di essere una squadra che propone gioco e per proporre gioco devi avere una mentalità offensiva. In questi tre anni siamo riusciti a fare gol e a subirne pochi, questo credo diventi fondamentale. L'equilibrio è alla base di tutto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli