Calcio: Mancini, mio destino? Finale Premier League non decisivo

Londra, 27 apr. - (Adnkronos/Dpa) - ''Una vittoria o una sconfitta non cambieranno la situazione. Se non vinciamo quest'anno, vinceremo in futuro''. Roberto Mancini non crede che il suo destino sia legato all'epilogo della Premier League. Il manager del Manchester City ostenta sicurezza in un'intervista al magazine France Football: lunedi' il City affronta il Manchester United nel derby che puo' valere l'aggancio in vetta alla classifica. I 'citizens' sono staccati di 3 punti dai cugini. ''Il presidente Khaldoon (al-Mubarak, nde) e il proprietario, lo sceicco Mansour, sono persone serie. Nel calcio puo' succedere di tutto, ma io ho un ottimo rapporto con Khaldoon: parliamo piu' volte a settimana, gli piace essere informato sulla squadra'', dice Mancini. ''Se il Manchester City non vince il campionato quest'anno -aggiunge-, vincera' nella prossima stagione e in quelle successive. Stiamo migliorando, stiamo crescendo. Abbiamo giocato molto bene, siamo stati al comando per 28 giornate''. La gara di lunedi' sara' decisiva: ''Il City aspetta una partita del genere dal 1968. Non so se il mio cuore battera' piu' velocemente. Di sicuro, riusciro' a dormire senza problemi: ci sono cose piu' importanti nella vita''.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno