**Calcio: Morace, 'professionismo femminile traguardo importante, dà maggiori tutele'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 apr. (Adnkronos) – L'ingresso del calcio femminile nel professionismo dal primo luglio "è un traguardo positivo, il presidente Gravina ha mostrato grande sensibilità. E' stato il primo ad aprire al calcio femminile. Certo siamo in ritardo tra le altre nazioni d'Europa, ma è comunque un traguardo importante. Per il futuro bisogna trovare la sostenibilità, ma se si è fatto in altri paesi ce la possiamo fare anche noi". Lo dice Carolina Morace all'Adnkronos dopo il voto in Consiglio federale della Figc che segna il passaggio al professionismo per la Serie A femminile.

All'estero "abbiamo degli esempi, basta studiare e vedere, adattandolo alla particolarità italiana. Cosa cambia? Le tutele: in caso di maternità, ma anche di assistenza e previdenza. Io ho le ginocchia rovinate, avrei avuto diritto alla pensione dopo tanti anni di professionismo. E avrei avuto la pensione e sicuramente dei punti per l'invalidità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli