Calcio: Motta, addio a Inter rinviato per Gasperini

Milano, 11 mag. - (Adnkronos) - ''Se non era per Gasperini, l'Inter mi avrebbe venduto prima''. Thiago Motta ha lasciato l'Inter per trasferirsi al Paris Saint Germain nel mercato invernale. Il centrocampista italo-brasiliano dichiara a Sky Sport che la cessione avrebbe potuto concretizzarsi gia' nell'estate 2011. ''Credo che nel club e nella societa' fosse gia' previsto che io andassi via un po' prima. Non e' successo per l'arrivo di mister Gasperini. Con l'arrivo di Gasperini, sono rimasto ancora sei mesi perche' ha chiesto lui di tenermi e questo mi ha fatto male, perche' non lo meritavo, ma fa parte della vita e uno lo deve accettare'', aggiunge Motta. ''Ho avuto l'opportunita' di venire al Psg, una cosa che non solo a livello professionale ma anche a livello personale era importante per me. Credo che fosse il momento giusto, non solo per me ma anche per l'Inter, che ha fatto una grande trattativa. Le cose vanno cosi', a volte non bisogna pensarci tanto, bisogna farle e poi vedere cosa succede nel futuro'', dice ancora. E' vero che Motta ha implorato il presidente Massimo Moratti chiedendo di andare via? ''Si', ho parlato tante volte con lui, con Marco (Branca, ndr) e il mister (Ranieri, ndr). Anche perche' la verita' e' che, se io non fossi andato via in quel momento, comunque sarei andato via a giugno. E a me questa cosa non andava bene, perche' non mi sarei sentito bene a stare in un posto sapendo che in futuro sarei dovuto andare via. Allora ho preferito andare via prima'', spiega.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno