**Calcio: Nations League, Mancini ufficializza lista dei 23 convocati, c'è Pellegrini**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 set. (Adnkronos) – Dopo il trionfo di Wembley, la Nazionale va a caccia di un altro trofeo. La prossima settimana l’Italia ospiterà la fase finale della Nations League, il torneo Uefa giunto alla seconda edizione che avrà il suo epilogo a Milano e Torino. Mercoledì 6 ottobre (ore 20.45, diretta su Rai 1) Italia e Spagna si affronteranno in una semifinale che è il replay di quella di Euro 2020, mentre giovedì 7 ottobre allo Juventus Stadium di Torino i campioni del mondo in carica della Francia se la vedranno nella seconda semifinale con il Belgio, numero uno del Ranking Fifa. La Nations League, vinta nella prima edizione dal Portogallo, verrà poi assegnata domenica sera a Milano, dopo che nel pomeriggio Torino avrà ospitato la finalina per il terzo posto. Cresce intanto l’attesa per il match con le Furie Rosse: sono stati già venduti 22.000 biglietti (la capienza è al 50%, 37.000 spettatori) e lunedì, ultimo giorno utile per acquistare i tagliandi, si potrebbe arrivare al sold out.

Il Ct Roberto Mancini ha ufficializzato stasera i 23 convocati per la fase finale del torneo: nella lista figurano 22 dei 26 Azzurri campioni d’Europa, a cui si aggiunge il centrocampista della Roma Lorenzo Pellegrini. Fino all’inizio della prima partita (Italia-Spagna) sarà possibile sostituire in lista un numero illimitato di giocatori in caso di infortunio o di riscontrata positività al Covid. La Nazionale si radunerà domenica sera al Suning Centre di Appiano Gentile e resterà a Milano fino alla gara con la Spagna per spostarsi in nottata al Centro Tecnico Federale di Coverciano da dove, in base al risultato della semifinale, si dirigerà poi verso la sede della gara di domenica 10 ottobre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli