Calcio: Nicolato, 'c'è qualche problemino ma le difficoltà mi divertono'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Tirrenia, 30 mag. – (Adnkronos) – Lussemburgo, Svezia e Repubblica d'Irlanda. Passa per queste tre gare la qualificazione europea dell’Under 21, che proprio oggi ha iniziato la preparazione a Tirrenia, concentrata e decisa a timbrare il biglietto per Georgia e Romania dove a giugno 2023 si disputerà la fase finale. Clima sereno, ma con qualche piccola nube nei pensieri di Paolo Nicolato soprattutto legati alla trasferta in Svezia, scontro diretto nel girone di qualificazione.

Al comando del Gruppo F con 17 punti, gli Azzurrini hanno tre lunghezze di vantaggio sulla Svezia, seconda con una partita giocata in più. “Ci sono giocatori con dei problemini – spiega il tecnico azzurro in conferenza stampa – speriamo che la situazione si normalizzi. Non abbiamo mille giocatori, ma la nostra volontà è fare il meglio ed il massimo, e lavoriamo per questo. Io vengo dalle difficoltà, più ce ne sono e più mi diverto. In Svezia, dove giocano ancora il campionato, sarà uno scontro diretto, e nell'unica partita che abbiamo perso eravamo proprio in queste condizioni. Lo dico per tenere la squadra sveglia, se non si sta bene fisicamente avremo grandi problemi”.

Come sempre, Nicolato ha le idee chiare e sa cosa chiedere alla sua squadra: “Non mi aspetto altro che ciò che sanno fare, chi è qui è perché lo merita, non cerco risposte: deve essere un gruppo di ragazzi che ha voglia di alzare l'asticella e mettersi alla prova”.

Sottolineando come il campionato di Serie B, appena terminato, continui ad essere un punto di riferimento, il tecnico spera che finisca anche una certa sfortuna in fase realizzativa di una selezione penalizzata dallo scarso numero di giovani impiegati nei campionati che contano. “Che i giovani siano pochi è un dato di fatto, sulle ragioni per cui non giocano si potrebbe aprire invece una grande discussione”.

Argomenti trattati varie volte da Nicolato, che però adesso rivolge la sua attenzione verso l’obiettivo principale. Il lavoro del gruppo è iniziato: assente solo Lorenzo Pirola, che ieri ha conquistato la promozione in Serie A con il Monza e raggiungerà i compagni mercoledì. Una settimana e si parte con il Lussemburgo a Differdange lunedì 6 giugno (ore 18, stadio Municipal de la Ville), il 9 gli Azzurrini scenderanno in campo a Helsingborg (ore 18, Olimpia Stadium) con la Svezia, mentre lo stadio ‘Cino e Lillo Del Duca’ di Ascoli (ore 17.30) ospiterà il 14 giugno l’ultimo match del girone con la Repubblica d’Irlanda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli