Calcio, partita tra le due Coree: vietato ingresso a spettatori

Mos

Roma, 15 ott. (askanews) - Nessuno spettatore, nessun giornalista straniero o sudcoreano: è in questo clima spettrale che si gioca la tanto attesa partita di calcio tra Corea del Nord e Corea del Sud, valida per le qualificazioni ai mondiali di calcio, allo stadio Kim Il Sung di Pyongyang.

Il match del gruppo H delle qualificazioni asiatiche per i mondiali del 2022 alla fine del primo tempo era ancora ancorato sullo zero a zero.

La Corea del Nord non ha autorizzato il viaggio dei tifosi sudcoreani e dei giornalisti per la partita. Seoul - secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Yonhap - sperava di poter inviare a Pyongyang un gran numero di supporter. Ma da Pyongyang è arrivato un secco "no", non solo per i tifosi, ma anche per i giornalisti, sia pure di paesi terzi.

Non è in realtà chiaro - secondo la Yonhap - il motivo per il quale non vi siano spettatori neanche da parte nordcoreana. Ci si attendeva almeno 40mila spettatori.

La partita di oggi è la prima in 29 anni tra le due rappresentative nazionali maschili.