Calcio: Romania punta al 25% di spettatori per gli Europei

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Budapest, 19 mar. (Adnkronos) – La Romania sta valutando la possibilità di consentire ai tifosi di partecipare alle partite di Euro 2020 giocate a Bucarest durante la pandemia di coronavirus. Lo ha detto il ministro dello sport nazionale. Il ministro Eduard Novak ha detto alle emittenti Digisport che avrebbe chiesto al primo ministro Florin Citu di emanare un decreto che consentisse l'ingresso del 20-25% della capacità dello stadio ai tifosi. "Bucarest verrà cancellato dalla lista dei paesi padroni di casa se il nostro piano non funzionasse e non avessimo spettatori", ha detto Novak.

Aleksander Ceferin, presidente dell'Uefa, ha recentemente escluso gli Europei a porte chiuse. La Uefa ha affermato che non escluderebbe automaticamente le città in cui le regole del coronavirus non consentissero ai fan di partecipare, ma che sarebbe necessaria una decisione se avesse più senso spostare le partite da qualche altra parte. Dodici città in tutto il continente ospiteranno le partite del torneo dall'11 giugno all'11 luglio, rinviato dallo scorso anno a causa della pandemia di covid. La Romania è nel bel mezzo di una terza ondata dl virus e le partite di calcio si giocano a porte chiuse. Novak ha detto che il piano per gli Europei potrebbe includere test PCR obbligatori per i tifosi.