Calcio: Sacchi, Delio Rossi? Non e' follia ma conseguenza ambiente esasperato

Roma, 3 mag. - (Adnkronos) - "Non credo che sia una follia, ma e' un atto deplorevole ma e' la conseguenza dell'ambiente. Il sistema calcio vive di eccessi e quando tutto e' eccessivo lo divengono anche le reazioni. Non si puo' pero' demonizzare un allenatore che ha compiuto pur un fatto deplorevole. Delio Rossi e' un grande professionista e sara' di certo rammaricato per quello che e' successo. Tuttavia non dobbiamo meravigliarci per quanto e' accaduto vista la tensione all'eccesso del mondo del calcio". E' il commento di Arrigo Sacchi, a Tgcom24, sull'episodio del pugno di Delio Rossi a Ljajic. "Ormai viviamo nell'anormalita' piu' totale e non ce ne accorgiamo. Per noi il calcio non e' mai stato uno spettacolo sportivo con le sue regole ferree che sarebbero dei deterrenti all'eccesso. Da noi il calcio e' rivendicazione sociale dove bisogna vincere a qualsiasi costo, anche con la furbizia e l'inganno. Se poi uno vive in una polveriera prima o poi esplode", aggiunge l'ex ct della nazionale.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno