Calcio: Savino, 'calcio è magia, scudetto è di Conte, Marotta e Zhang'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 2 mag. (Adnkronos) – "Lo scudetto è prima di tutto del presidente Zhang, che ha creduto in una idea, ha cercato i migliori in Italia e si è affidato a Marotta (l'ad, ndr) e Conte. E' stato grande". Così, all'Adnkronos, Nicola Savino, conduttore televisivo e radiofonico, da sempre tifoso nerazzurro, commenta la vittoria dello scudetto da parte dell'Inter.

"Per me -dice- questa è una giornata molto emozionante; penso che il calcio sia pura magia. Gli scudetti, poi, segnano la epoche della vita: i ragazzi gioiscono e fanno commuovere, gli adulti gioiscono ricordando la loro vita". Al di là del risultato, "il calcio è un legame con l'infanzia ed è per questo gli adulti impazziscono".

"Questo scudetto -sottolinea- ha anche una ferita, rappresentata dal fatto che dobbiamo rimanere lontani dallo stadio. Io che da 45 anni vado allo stadio, sono un tifoso da stadio, penso che sia una sofferenza vedere le partite in tv". E dunque "in questa vittoria c'è anche un agrodolce. Un po' maliconico, ma bello". Del resto, "quando un amore è sofferto, è più intenso". Certo, conclude poi con una punta di amarezza, "io sto a casa, ma se si doveva festeggiare in piazza, liberi tutti, allora tanto valeva consentire di farlo allo stadio, con le giuste distanze e le cautele".