Calcio, scandalo pedofilia Gb: coprì collega, Dario Gradi nei guai

Fco

Roma, 6 ago. (askanews) - La lunga carriera di Dario Gradi rischia di finire nel peggior modo possibile, dopo che un'inchiesta indipendente sullo scandalo abusi sessuali nel mondo del calcio ha accertato che l'ex calciatore inglese con cittadinanza italiana era in possesso di informazioni che avrebbero potuto fermare un violentatore seriale, sospettato di aver molestato più di 25 vittime. Lo riporta il Guardian.

Secondo le conclusioni di un'indagine durata oltre due anni e mezzo, Gradi - nato a Milano da padre italiano e da madre inglese e trasferitosi a Londra con la madre dopo la seconda guerra mondiale - non denunciò Eddie Heath quando i due lavoravano insieme al Chelsea a inizio anni Settanta, pur avendo ricevuto una denuncia che il suo collega aveva molestato un ragazzo sotto la doccia. (Segue)