Calcio: Serie A, l'Atalanta vince 2-0 a Monza ed è sola in testa alla classifica

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Monza, 5 set. – (Adnkronos) – L'Atalanta si prende la vetta in solitaria della Serie A a quota 13 punti, +2 su Napoli e Milan, grazie al successo per 2-0 sul campo del Monza. Primo posto per gli orobici cinquantotto anni dopo l'ultima volta. Era il 1964 e in panchina sedeva il futuro ct Ferruccio Valcareggi. Buon primo tempo dei padroni di casa ma a sbloccare è la partita è la squadra di Gasperini nella ripresa col sostituto di Zapata e Muriel, il classe 2003 Hojlund. Bis poco dopo con l'autogol di Marlon, propiziato da Lookman. Cinque ko in altrettante giornate per Stroppa e i brianzoli restano l'unica squadra ancora a zero punti.

La prima frazione si chiude in parità, nonostante un ottimo inizio dei padroni di casa. Nel giro dei primi cinque minuti ci provano Caprari (dopo appena 23 secondi), Carlos Augusto e Sensi, ma Musso risponde sempre presente. I brianzoli lavorano bene palla al piede e nella prima fase di pressing, non dando campo all’Atalanta, che dalla metà del primo tempo riesce però a prendere l'iniziativa con maggiore continuità. La Dea si accende sull’asse Ederson-Malinovskyi, con l’ucraino che ci prova da fuori senza trovare la porta, poi si rende pericoloso Lookman, molto bravo a saltare l’uomo ma meno nel scegliere l’opzione migliore per i compagni.

Gasperini cambia qualcosa ad inizio ripresa: confermata la retroguardia a quattro, il tecnico della Dea inserisce Soppy per Zappacosta, provando ad alzare il baricentro della sua squadra. Passano pochi minuti e i nerazzurri fanno paura a Di Gregorio: il giovane Hojlund gira in porta e prende in pieno il palo, poi è il turno di Ederson, che si inserisce bene in area ma in acrobazia non trova la porta. In una manciata di minuti l’Atalanta crea più chance che in tutto il primo tempo. L’inerzia è tutta dalla parte degli ospiti, che riescono a sbloccare la partita: Lookman si libera sulla sinistra dopo un buon passaggio di Soppy, mette in mezzo un grande pallone che viene girato in rete da Hojlund, in gol, al 57', alla prima da titolare in Serie A.

Il Monza non c'è più, l’Atalanta prende campo e trova anche il raddoppio. Ederson mette in mezzo un tiro-cross che attraversa l’area e trova Lookman, bravo a scivolare e sfruttare una carambola su Marlon, insaccando alle spalle di Di Gregorio. Stroppa si gioca la carta Petagna, Gasperini regala applausi ad Hojlund e inserisce Pasalic, con Scalvini al posto di Malinovskyi. Il leitmotiv della sfida non cambia: l'Atalanta attacca alla caccia del tris, il Monza non riesce a reagire e la sfida si chiude senza ulteriori emozioni.