Calcio: tornano tre italiane agli ottavi di Champions e ci sarà una super Europa League

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 nov. (Adnkronos) – Conclusi i gironi di Champions League, sono state determinate le migliori 16 squadre che si affronteranno agli ottavi di finale. L'Italia, torna ad avere tre società a rappresentarla: Napoli, Milan e Inter. Non accadeva dalla stagione 2020-21, quando ci riuscirono Juventus, Atalanta e Lazio. I partenopei, che hanno chiuso al primo posto il Girone A davanti al Liverpool, saranno testa di serie, mentre nerazzurri e i rossoneri saranno inseriti in seconda fascia. Il Napoli -che nella sua storia non ha mai raggiunto i quarti di finale di Champions League- può sperare in un sorteggio più abbordabile per provare a centrare un traguardo inedito e di grande prestigio. Evitando possibilmente il Psg di Messi-Mbappè e Neymar gli altri possibili abbinamenti sono con Club Brugge, Eintracht Francoforte, Lipsia e Borussia Dortmund.

L’Inter invece proverà a vendicare l’eliminazione della passata stagione subita contro il Liverpool, poi finalista della passata edizione mentre il Milan -dopo 9 anni- torna ad affacciarsi nella fase ad eliminazione diretta della Coppa Campioni. Discorso diverso per la Juventus, retrocessa in Europa League. Il sorteggio si terrà a Nyon, in Svizzera, lunedì alle ore 12: le squadre che hanno terminato al primo posto nel loro girone non potranno affrontarsi fra di loro (essendo teste di serie), ma potranno sfidare soltanto le seconde classificate degli altri raggruppamenti (impossibile, dunque, rivedere un Napoli-Liverpool agli ottavi). Sono vietati gli accoppiamenti tra club della stessa nazione, paletto che verrà a decadere a partire dai quarti di finale.

La squadra di Inzaghi potrà pescare tra il Tottenham di Conte, il Real Madrid di Ancelotti, il City di Guardiola, il Porto, il Chelsea e il Benfica. Mentre alla formazione di Pioli potrebbe toccare una tra Porto, Tottenham, Real Madrid, Manchester City e Benfica. Una seconda fase di Champions di altissimo livello, ma non sarà da meno l'Europa League che con le retrocesse diventerà una Champions 2 con dei sedicesimi di finale mai visti per la seconda coppa europea che eredita squadre come la Juventus, l'Ajax, le spagnole Barcellona e Siviglia, il Bayer Leverkusen, lo Sporting Lisbona, lo Shakhtar Donetsk e il Salisburgo, che vanno ad aggiungersi a Manchester United, Arsenal, Psv e altre.