Calcio: Uefa incontra Ceo Superlega, 'ribadita opposizione a progetti scissione'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Nyon, 8 nov. – (Adnkronos) – "Oggi a Nyon, la Uefa ha accolto una richiesta di incontro di A22 Sports, società commerciale privata, offrendole la possibilità di rivolgersi a tutte le autorità rappresentative del calcio europeo. I vertici Uefa, guidati dal presidente Aleksander Čeferin, e alti rappresentanti di leghe nazionali, club, giocatori e tifosi, hanno ribadito che l'opposizione all'autoproclamata Super League rimane ferma come ad aprile 2021". Così la Uefa in una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale al termine dell'incontro con Bernd Reichart, Ceo di A22 Sports, società con lo scopo di difendere e promuovere il progetto della Superlega.

"Confermando l'unità del calcio europeo, la Uefa e gli altri portatori di interesse hanno respinto ancora una volta all'unanimità la logica alla base di progetti come la Esl -prosegue il comunicato della Federcalcio europea-. I partecipanti hanno preso atto, con sorpresa, delle affermazioni dell'amministratore delegato di A22 Sports, secondo cui questa società non rappresenta a titolo alcuno nessun club, compresi i tre che continuano a sostenere apertamente il progetto. La Uefa e gli stakeholder rimangono impegnati nei confronti dei fondamenti del calcio europeo, che si basano su apertura, solidarietà e meritocrazia e perseguono obiettivi più ampi che riguardano i principi sportivi e l'interesse sociale, anziché privilegi e diritti personali. Questo approccio è stato sostenuto all'unanimità dalla Commissione europea, dal Parlamento europeo e dall'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, oltre che da governi nazionali, istituzioni pubbliche e portatori di interesse di tutto il continente".