Calcio: Under 21, nessun episodio razzista in Italia-Svezia, Uefa chiude caso

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 nov. – (Adnkronos) – Non ci fu alcun episodio di razzismo nel match Italia-Svezia Under 21 dello scorso 12 ottobre a Monza, valido per le qualificazioni europee. Lo ha stabilito la Uefa, chiudendo il caso nato dall’accusa del giocatore svedese Anthony Elanga rivolta ad uno degli azzurrini. Offesa razzista che però non fu rilevata né dall’arbitro né dal quarto uomo e smentita categoricamente dalla Figc. La Federcalcio europea ha aperto comunque un’inchiesta dalla quale non è emerso nulla e il caso è stato archiviato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli