**Calcio: Zaccheroni, 'flop Champions? Mancati investimenti e un po' di sfortuna'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 mar. – (Adnkronos) – "Il flop delle squadra italiane in Champions League si spiega principalmente con il fatto che ultimi anni le squadre top del nostro campionato hanno investito poco e al massimo livello siamo meno competitivi rispetto alle inglesi e alle spagnole. In più c'è stata anche un po' di sfortuna". L'ex allenatore di Milan, Inter e Juventus, Alberto Zaccheroni, spiega così il flop del calcio italiano in Champions League con nessuna squadra della Serie A qualificata ai quarti di finale.

"Io sono convinto che l'Inter se avesse passato la prima fase avrebbe potuto fare bene e magari essere ancora in corsa perché è la nostra migliore squadra -sottolinea Zaccheroni all'Adnkronos-. La Juventus sta ancora cercando la quadra, avrebbe le qualità ma la formazione non gira. Alla Lazio con il Bayern era difficile chiedere di più, l'Atalanta è stata penalizzata dall'espulsione di Freuler all'andata". L'allenatore romagnolo non considera però la Serie A poco allenante: "Di sicuro non c'è il ritmo e l'intensità delle competizioni europee perché da noi si privilegia da sempre la tattica ma resta un campionato di altissimo livello dove ogni partita è complicata e ti devi sempre sudare ogni vittoria".