Calciomercato, Fabrizio Romano risponde: il futuro di Romagnoli, la scelta dell'Inter sugli esterni, Kaio Jorge...

Fabrizio Romano

Idee, rumors, indiscrezioni, trattative dei club nazionali e internazionali. Come ogni mercoledì e ogni sabato alle ore 18 da oggi, Fabrizio Romano risponde alle domande di calciomercato dei nostri utenti su Calciomercato.com. Ecco quelle selezionate in merito agli ultimi argomenti.

Tolisso-Inter è un'idea nell'affare Perisic?

"Al momento è una possibilità che l'Inter sta valutando. Non è detto che sia vincolata all'operazione Perisic perché il Bayern vive un momento di riflessione sui riscatti e gli acquisti, mentre Tolisso è un'opportunità su cui l'Inter sta ancora facendo le sue considerazioni".

Domande sul Milan: saranno sacrificati Donnarumma, Calabria, Paquetà e Chalanoglu (oltre agli addii di Musacchio o Duarte, Biglia, Bonaventura e Suso) e, forse, Ibra?

"Ci saranno cambiamenti importanti. Donnarumma è in bilico per la questione contrattuale, Paquetà è in uscita, anche Calabria può partire. Calhanoglu invece ha buone chances di restare a prescindere dal nuovo allenatore. Ibrahimovic dovrà fare una scelta personale e al momento non esclude di lasciare il Milan".

Stando alle notizie riportate all'unanimità dagli organi di informazione, Ibra Donnarumma e Romagnoli sono certi di lasciare il Milan, inoltre verrà attuata la politica di ingaggio di giocatori u25 con ingaggio massimo di 2 mln netti. Secondo lei, il Milan è un serio candidato alla retrocessione la prossima stagione?

"Non credo a uno scenario di questo tipo sul mercato. Di certo Elliott vuole modificare il monte ingaggi ma non è prevista alcuna smobilitazione; anzi, gli investimenti sui giovani di talento saranno la priorità ma non è previsto che vadano via tutti i leader dell'attuale squadra".

Romagnoli via dal Milan quante possibilità ci sono?

"Pochissime ad oggi. A meno di offerte clamorose o irrinunciabili, il Milan vuole trattenere il suo capitano e con un contratto in scadenza tra due anni non c'è alcuna urgenza di risolvere la situazione. E' pienamente nei parametri Elliott e rimarrà a meno di colpi di scena che non sono previsti".

La Juventus è su Kaio Jorge?

"Piace molto ma come sempre in Brasile c'è grande concorrenza. La Juve sta preparando una prima proposta di prestito con diritto di riscatto tra i 15 e i 20 milioni totali; questo ragazzo ha qualità oltre che fisico, la Juve è in corsa ma non è sola".

Radu sarà il vice Handanovic l'anno prossimo?

"Ha buone chances di esserlo ma l'Inter non esclude di fare un investimento su un altro portiere inserendo Radu nell'operazione. Ad oggi, comunque, il favorito come vice Handanovic (che rinnoverà) è proprio Radu".

Moses e Young verranno trattenuti? Che esterni sta valutando l'Inter?

"Young rimarrà per un altro anno e prolungherà il contratto, Moses ha chances ma c'è da trattare col Chelsea e l'Inter non spenderà troppo (oltre 10 milioni) per il nigeriano. L'Inter valuta un laterale mancino come può essere Marcos Alonso e anche esterni più offensivi, tra cui Chiesa".

Secondo lei tutto il calciomercato dopo questa esperienza si ridimensionerà o fra 3/4 anni tornerà tutto alla "normalità" attuale, cioè con prezzi e gli stipendi altissimi?

"Io credo che ci vorrà tempo ma si tornerà a prezzi importanti nel giro di qualche anno, sì. Un grande cambiamento sarà quello degli scambi, lo ha spiegato perfettamente Giovanni Branchini a Calciomercato.com, uno dei migliori agenti al mondo non per caso: i top club saranno quasi costretti a fare plusvalenze con i propri campioni rischiando qualcosa in più dal punto di vista 'tecnico', finiscono le ipervalutazioni di giovani che magari non hanno ancora debuttato o devono dimostrare tutto".

L'Inter si deve rendere conto che Icardi si è deprezzato e vale pochissimo. Lautaro a quei prezzi è follia ma vuole andare al Barca e bisogna lasciarlo andare. Cosa ne pensa?

"Icardi oggi per la crisi economica può valere meno, questo è chiaro. Ma l'Inter è stata brava a rinnovare il suo contratto un anno fa prima di spedirlo a Parigi e avrà comunque un margine di manovra anche per eventuali scambi con lui. Lautaro al Barça è un'altra possibilità che va vincolata alla crisi post Coronavirus: 111 milioni non si spendono facilmente come si poteva fare due mesi fa...".

Chi è il nuovo allenatore del Napoli la prossima stagione?

"Le chances di Rino Gattuso sono tantissime. Mi aspetto ancora lui sulla panchina del Napoli".

News su Neymar al Barcellona?

"Vale il discorso di Lautaro: oggi, pensare di spendere 150 milioni è follia. Se il PSG abbasserà il prezzo e il brasiliano abbasserà le proprie pretese sull'ingaggio, uno tra Neymar e Lautaro potrà arrivare al Barça".

Boga-Milan?

"Non è stato trattato fino ad oggi. Il Napoli lo vuole e si è informata anche l'Inter; ma il Milan deve ancora fare scelte dirigenziali e non si può escludere che chi arrivi vada a sondare Boga, visto che si tratta di un giocatore dal potenziale importante".