Calciomercato Milan: da Niang a Gomez, tutti gli esuberi rossoneri

Da 31, la rosa del Milan si è accorciata a 30 giocatori. Merito della cessione di Carlos Bacca al Villarreal, da oggi ufficiale, in prestito con diritto di riscatto agli spagnoli, che comunque, a determinate condizioni, dovranno acquistare obbligatoriamente l’attaccante colombiano. Dopo il tempo degli acquisti (10 più Kalinic in arrivo entro l’inizio del campionato), il club rossonero in questi giorni sta lavorando molto sullo sfoltimento del gruppo.

L’ideale sarebbe arrivare a 25 elementi in squadra, due cambi per ruolo, costruzione ideale per portare avanti e senza affanni le tre competizioni, campionato, Coppa Italia, Europa League. Avere più giocatori sarebbe superfluo e probabilmente dannoso visto che per alcuni lo spazio sarebbe estremamente limitato. Ecco perché il Milan sta prendendo in seria considerazione tutte le offerte che stanno arrivando per quei giocatori che non sono indispensabili.

Gustavo Gomez Milan

C’è il Trabzonspor in forte pressing su Gustavo Gomez, che lo scorso anno Galliani pagò circa 8,5 milioni di euro per prenderlo dagli argentini del Lanus. L’offerta è buona e l’attuale dirigenza sta pensando davvero che possa essere la proposta giusta per cederlo, anche considerando i buoni rapporti instaurati con il club turco dai tempi della cessione di Kucka ad inizio mercato. Il Trabzonspor, se trovasse un accordo con il Milan, non avrebbe poi problemi a trovare l’intesa definitiva con il paraguayano per chiudere il cerchio.

Un'altra pedina che il Milan vorrebbe cedere è Niang. E’ vero che il francese ha giocato un buon precampionato dopo il ritorno dal Watford che non lo ha riscattato, ma è altrettanto giusto dire che per Montella non è un elemento imprescindibile. Ai rossoneri servirebbe probabilmente un attaccante esterno, in alternativa a  Suso, con caratteristiche diverse dall’ala classe ’95 che in rossonero non è mai riuscito definitivamente ad imporsi.

Lo Spartak Mosca, attraverso i contatti che ci sono stati in questi ultimi giorni con alcuni intermediari, sta pensando di formulare un’offerta da 18 milioni di euro, anche se prima vorrebbe raggiungere l’accordo con il giocatore. Se il francese dovesse dire di si, sfiorando una valutazione da 20 milioni di euro, poi sarebbe soltanto una formalità trovare l’ultima intesa con il Milan, che sul giocatore farebbe anche un’ottima plusvalenza.

Uno tra Zapata e Paletta dovrebbe andare via negli ultimi giorni di agosto. Negli incastri del mercato potrebbero interessare a diverse squadre di Serie A. così come Cutrone, promesso sposo del Crotone quando il Milan riuscirà a chiudere il discorso per Kalinic. Quasi una promessa fatta da Mirabelli e Fassone al direttore sportivo dei calabresi Ursino. Anche se Montella lo stima e avrebbe anche provato a tenerlo dopo il brillante precampionato del prodotto del vivaio.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità