Calderoli: M5s non esiste più, come può governare così?

Pol/Arc

Roma, 27 gen. (askanews) - "Dopo il voto dell'Emilia Romagna e della Calabria, e dopo quello precedente dell'Umbria, ritengo che chi più motivi di riflettere sia il presidente della Repubblica che non potrà non domandarsi come possa andare avanti un Governo dove la forza di maggioranza relativa, il Movimento Cinque Stelle, si è letteralmente volatilizzata, è scomparsa dai radar, in più ha il capo politico dimissionario, per cui è senza una guida, e non ha più un futuro o una radice". Lo dichiara il leghista Roberto Calderoli, vice presidente del Senato.

"Non si può tener conto - osserva - che buona parte dei parlamentari della maggioranza adesso non hanno più alle spalle una forza politica con relativo consenso popolare. Il Parlamento che doveva diventare la casa di vetro è diventata la casa degli spettri. Come può un Governo governare con i fantasmi?".