Calderoli: "Maggioranza già a casa il mercoledì pomeriggio"

webinfo@adnkronos.com

Pd-M5s-Leu non sono stati capaci di garantire la maggioranza. Per questo motivo oggi non si è voluta votare la proposta di inserire in calendario la discussione di una mozione sull'ambiente presentata al termine della seduta mattutina, dal senatore leghista e vice presidente dell'assemblea Roberto Calderoli.  

"Oggi - ha attaccato Calderoli - si è impedito al Senato di votare. Io sarò anche quello che si arrampica sui regolamenti ma nessuno, qui in aula, ha avuto il coraggio di dire perché non si è votato. Se ci fosse stata la maggioranza, la mia proposta sarebbe stata respinta. Invece non si è votato perché, di mercoledì pomeriggio, i signori senatori al Senato non c'erano".  

"Signori senatori che lo stipendio oggi lo hanno preso e che, di conseguenza, sarebbero dovuti restare qui fino alle ore 20. Qualcuno invece ha preferito prendere il trolley e tornarsene a casa oggi alle 13:30. Quindi qui non si tratta di interpretazione o meno del regolamento. Se devi stare in aula e non ci sei, pur essendo pagato per farlo, vuol dire che tu, senatore, stai tradendo il mandato che ti hanno dato i tuoi elettori", ha concluso Calderoli.  

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE 

Lega occupa banchi governo al Senato  

Calderoli: "Lunedì in Cassazione quesito per referendum per legge elettorale"