Caldo agli sgoccioli, alle porte una fase fresca e ricca di temporali

·2 minuto per la lettura

AGI - Seconda settimana di luglio che inizia con condizioni meteo per lo più stabili in Italia e anche con caldo in nuovo aumento. La situazione sinottica attuale vede infatti una vasta circolazione depressionaria che dalle Isole Britanniche si allunga verso la Penisola Iberica. Come sempre aria più calda di estrazione africana viene spinta verso il Mediterraneo centrale. Attenzione però perché nel corso dei prossimi giorni avremo un generale ricambio d'aria da Nord a Sud. Lo segnala il Centro meteo italiano

Temperature in aumento e ancora punte prossime ai +40 gradi

Picco di questa breve ma intensa ondata di caldo che verrà raggiunto tra oggi e domani quando sull'Italia avremo anomalie positive di temperatura anche di 8/10 gradi specie al Centro-Sud. Giornata odierna con condizioni meteo stabili e temperature più elevate sulle zone interne della Sardegna dove non si escludono punte di +40 gradi. Valori intorno a +36/38 gradi su Romagna, zone interne tra Lazio e Umbria, Puglia e Basilicata. Domani punte di +40 gradi su Puglia, Basilicata e Sicilia, temperature in calo a partire invece dalle regioni del Nord.

Piogge e temporali in arrivo da domani a causa di una goccia fredda sul Mediterraneo

Come anticipato nei giorni scorsi ecco che intorno alla metà di luglio si conferma un corposo peggioramento delle condizioni meteo in Italia. Domani la goccia fredda in quota si troverà sulla Francia e a due passi dalle regioni di Nord-Ovest. Peggioramento che inizierà proprio da qui con piogge e temporali anche intensi che si estenderanno a seguire verso il Nord-Est e anche sulle regioni del Centro Italia a partire dai settori tirrenici. Poche piogge al Sud almeno in questa prima fase con temperature in calo però entro la giornata di Giovedì. Vero e proprio break dell'estate dunque ma quanto durerà?

L'ultimo aggiornamento del modello europeo GFS propone la goccia d'aria fredda in quota sul Mediterraneo centrale almeno fino al prossimo weekend. Questa significa che sotto il profilo termico avremo un clima decisamente meno caldo con temperature in linea o anche poco al di sotto delle medie del periodo. Sotto il profilo delle precipitazioni è invece più difficile tracciare ad oggi un'evoluzione meteo fino al prossimo weekend. L'instabilità potrebbe comunque farà da padrone soprattutto al Centro-Nord in una prima fase e poi al Sud in una seconda fase. Temporali che localmente potrebbero risultare anche di forte intensità e accompagnati da grandinate. Possibile ritorno dell'anticiclone solo nell'ultima decade di luglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli