Caldo in aumento e qualche temporale, poi ondata rovente

(Adnkronos) - Avvio di settimana tra caldo in aumento e qualche temporale. La settimana appena iniziata, spiega iLMeteo.it , "sarà caratterizzata da un avvio caldo, ma anche da locali temporali poi, col passare dei giorni, salirà sempre più in cattedra Scipione, l'anticiclone africano che provocherà l'ennesima ondata rovente (la terza della stagione) con temperature ben oltre le medie stagionali. Il tutto è dovuto ad un particolare assetto sinottico (denominato in termine tecnico 'blocco a Omega') che andrà a disegnarsi sullo scacchiere emisferico: in particolare, l'approfondimento di un ciclone atlantico sul settore occidentale dell'Europa innescherà di risposta una fiammata di aria bollente verso l'Italia".

"A causa della circolazione antioraria delle correnti attorno al minimo depressionario, questa enorme macchina atmosferica richiamerà, di conseguenza, verso il bacino del Mediterraneo, una considerevole avvezione di aria molto calda d'estrazione sub-tropicale continentale, proveniente direttamente dagli arroventati deserti del Marocco e dell'Algeria. Ecco quindi che Scipione si spingerà inizialmente in direzione della Penisola Iberica (qui potrebbero cadere alcuni record di calore, con la colonnina di mercurio che potrebbe toccare anche i 45°C all'ombra) e della Francia, conquistando poi buona parte dell'Europa centro-meridionale, Italia compresa. Questa nuova pulsazione dell'alta pressione di origine subtropicale avrà una conseguenza diretta sulle temperature che si porteranno velocemente al di sopra della media anche di 8 /10°C".

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it comunica che questa situazione è del tutto anomala per il periodo in cui ci troviamo: a metà Giugno le temperature massime medie oscillano in genere sui 25/26°C nelle principali città italiane. Entrando più nel dettaglio, nelle prossime 24 ore sentiremo già i primi effetti dell'avanzata di Scipione, con caldo in lento, ma costante aumento; attenzione tuttavia a qualche temporale, che, specie durante le ore pomeridiane, potrà interessare le zone alpine e prealpine; isolati piovaschi potranno altresì svilupparsi lunga la dorsale appenninica. Nei prossimi giorni l'anticiclone africano farà davvero sul serio, espandendosi con sempre maggiore vigore in direzione dell'Italia: sul nostro Paese sono attese infatti punte massime addirittura fin verso i 36/38°C, specie nella seconda parte di settimana, da Giovedì 16 e per tutto il prossimo weekend, con il rischio che si possano toccare addirittura i 40°C: favorite per questo gran caldo saranno le pianure del Nord e, nella fattispecie, città come Torino, Milano e Bologna, nonché i settori tirrenici di Toscana e Lazio.

NEL DETTAGLIO

Lunedì 13. Al nord: tempo più instabile sul Triveneto (qualche temporale). Al centro: soleggiato e caldo. Al sud: soleggiato.

Martedì 14. Al nord: alternanza tra nubi e schiarite. Al centro: soleggiato; temporali pomeridiani in Appennino. Al sud: bel tempo.

Mercoledì 15. Al nord: bel tempo al mattino, temporali pomeridiani sulle Alpi. Al centro: soleggiato, ma con temporali al pomeriggio lungo la dorsale appenninica. Al sud: tutto sole.

Tendenza. Nuova espansione dell’anticiclone con tanto sole e temperature oltre i 35°C al Nord, meno caldo al Sud; temporali pomeridiani sui rilievi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli