Caldo, metodi per trovare equilibrio corporeo

·2 minuto per la lettura
preparare corpo caldo
preparare corpo caldo

Così come per il freddo, anche quando giunge il caldo dobbiamo preparare il nostro corpo alle alte temperature e all’umidità, ritrovando quell’equilibrio tra interno ed esterno capace di migliorare le nostre prestazioni fisiologiche e ridurre lo stress. Ecco alcuni semplici consigli e metodi naturali da seguire.

Preparare il corpo al caldo: qualche consiglio

In estate il grande caldo e spesso l’umidità rischiano di inficiare sulla nostre prestazioni sportive, innalzando il nostro livello di stress, ma esistono diversi metodi per preparare e abituare il nostro corpo alle alte temperature.

Proprio come il freddo,a nche il caldo richiede un perido di assestamento psicofisico. Ecco perché è imporatnte seguire alcuni metodi e consigli naturali per ottimizzare le nostre prestazioni fisiologiche durante i mesi estivi.

Equilibrio in/out

La termoregolazione avviene in 5 giorni, ma solo con il tempo può migliorare le nostre performance. Esistono diversi metodi classici, tra i quali il Wim Hof Method che alterna l’esposizione caldo/freddo, con l’unico scopo di ritrovare un equilibrio preesistente.

“Un lavoro profondo, che calma aumentando la resistenza allo stress quotidiano. Inoltre normalizza la reazione immunitaria, e produce una vera manutenzione del sistema cardio vascolare”. Così afferma Alessio Alfei, unico istruttore italiano della metodologia.

Stesse condizioni

Per un atleta è importante allenarsi con le stesse condizioni che probabilmente ritroverà nel giorno della gara. Per questo motivo è consigliato allenarsi con temeperature similia aquelle previste nel giorno della performance. Esistono inoltre esperineze artificiali come la Thermo-Training-Room capace di sumulare uno stress termico con temperature controllate. La durata è di circa due settimane.

La temperatura interiore

La mente controlla il corpo, e proprio da questa constatazione sono nate molte discipline di matrice buddista che hanno come obiettivo quello di prendere il controllo mentale sulle funzioni fisiologiche. La meditazione Yoga, tantrica e e studi sui monaci tibetani basati su docce fredde e sulla respirazione al momento non possono essere confermati come metodi sicuri.

Tuttavia, risultano tanto semplici quanto potenti, se guidati da un esperto. Si consigliano quindi la meditazione Tummo o Chandali che da oltre 20 anni danno prove schiaccianti sull’effettivo controllo mentale sul corpo umano.