Caldo, Sensoworks: salgono a 14 le città con allerta massima -4-

Red/Nav
·1 minuto per la lettura

Roma, 1 ago. (askanews) - Le cose cambiano, ma anche la tecnologia evolve ed oggi cambia più velocemente di prima, consentendo di potersi adeguare non solo alle nuove esigenze di oggi ma anche a quelle di domani. In questo campo Sensoworks rappresenta il futuro, un futuro perfetto dove non potranno esserci errori perché ogni scenario possibile viene preso in considerazione. Sensoworks è in grado di fare predizioni e fornire responsi in forma chiara e precisa, consentendo di intervenire tempestivamente quando necessario. Per questo la società romana ha aperto uffici anche in America, volendo contribuire con una tecnologia made-in-Italy ad evitare quegli scenari che purtroppo si sono verificati ad esempio negli Stati Uniti dove negli ultimi 32 anni sono crollati 1062 ponti. Tutti ricorderemo nel 2018 il crollo a Miami a pochi giorni dalla sua inaugurazione del ponte pedonale da 14,2 milioni di dollari, progettato per durare 100 anni e per resistere ad uragani forza 5. A pochi giorni dalla costruzione, invece, le 950 tonnellate di cemento del ponte pedonale che collegava il campus della Florida International University con la città si sono schiantate su un'autostrada ad 8 corsie. In Italia, certo, la situazione è diversa perché i criteri adottati sono tra i più sicuri al mondo. Ma è il contesto che cambia: ad esempio questo agosto secondo le attuali previsioni il caldo potrebbe risultare ancora più violento. E così anche i temporali che potrebbero essere significativi.