Caldo, weekend con clima infuocato sull'Italia

red/Rus

Roma, 8 ago. (askanews) - Il rinforzo dell'alta pressione subtropicale garantirà condizioni di tempo stabile e clima infuocato tra sabato 10 e domenica 11, con valori massimi che potranno arrivare a toccare i 40°C in alcune località.

Il team del sito www.iLMeteo.it comunica chel'espansione dell'anticiclone africano su tutta l'Italia porterà a un sensibile aumento delle temperature in maggior misura rispetto ai giorni precedenti al Nord, ma anche al Sud e sulle due isole con il disagio dell'afa. Nelle località di montagna tale fastidio sarà un po'meno presente, così come nelle località costiere, a causa delle tese brezze pomeridiane. La giornata di sabato 10 trascorrerà quindi con sole e temperature elevate. Nelle ore più calde si potranno verificare fenomeni temporaleschi anche forti sul Piemonte settentrionale (Verbano-Cusio-Ossola), meridionale (Cuneese) e sull'Alto Adige al confine con l'Austria. Al Nord avremo un caldo molto afoso, per esempio a Bolzano toccheremo 37°C, a Milano 35°C, Bologna 37°C e Verona 35°C. A Firenze la colonnina di mercurio si fermerà a 37°C; a Perugia 35°C e a Roma 36°C. Al Sud passeremo dai 34°C di Napoli ai 35°C di Bari.

Domenica 11 il bel tempo resisterà praticamente ovunque, qualche addensamento sarà maggiormente possibile sui rilievi alpini e prealpini dell'Alto Adige dove non sono da escludersi isolati fenomeni temporaleschi, più probabili nel corso delle prime ore del giorno. Nelle ore pomeridiane rovesci o temporali sparsi anche forti con grandine e violenti colpi di vento interesseranno ancora l'Alto Adige e le Dolomiti bellunesi, ma si esauriranno entro sera. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che le aree interne sarde saranno le zone dove i termometri toccheranno picchi di 40°C e forse oltre. Punte di 37-38°C saranno comunque assai diffuse e possibili su tutto il Centro Sud come a Napoli, Roma e Firenze. Bollente altresì la Val Padana con picchi di 38-39°C in particolare sui comparti emiliani come a Bologna e Ferrara, ma pure il basso Veneto sarà severamente colpito.