Calenda blocca sui social il 'candidato col Rolex'

·2 minuto per la lettura

E' finito, almeno sui social, il rapporto tra Carlo Calenda e Roman Pastore. Il leader di Azione ha infatti 'bloccato' il giovane attivista su Twitter. Lo annuncia lo stesso Pastore, con un tweet: "@CarloCalenda ma come? Mi candido con te, mettendoci la faccia a soli 21 anni. Ricevendo insulti, minacce e cattiveria. Mi chiamano stampa e tv e per evitare strumentalizzazioni mi faccio giustamente da parte. Ora perché esprimo perplessità su certe tue dichiarazioni mi blocchi?".

Nel messaggio, Pastore pubblica lo 'screenshot' in cui si legge '@CarloCalenda ti ha bloccato'. Il giovane attivista si era candidato come consigliere nel Municipio III di Roma con la lista Calenda ed era finito al centro delle cronache per il suo vistoso orologio, tanto da essere definito 'il candidato con il Rolex'.

Qualche giorno fa, sempre via Twitter, Pastore aveva annunciato: "Non ho intenzione di iscrivermi ad @Azione_it come suggerisce Carlo. La squadra ha un nome: lista civica @CalendaSindaco. Pronto a combattere". E poco prima aveva scritto: "@CarloCalenda non possiamo permetterci il lusso di dividerci. La prospettiva che abbiamo in vista delle #elezioni2023 è basata sull’unità delle forze riformiste. Basta attaccare".

CALENDA - "Ma che ne so io della vita di Pastore? Il problema è che diventano virali delle idiozie. Lo sblocco, gli mando dei fiori e un bacio", replica Calenda, a 'Oggi è un altro giorno' su Raiuno, a proposito del 'caso'.

"L'ho difeso molte volte, non l'ho bloccato io Pastore. Il mio team social blocca tutti quelli che insultano, non so come ci è finito lui, non è il problema della mia vita -spiega Calenda-. Io Pastore l'ho difeso ma quando fai campagna elettorale non metti un orologio da 40mila euro, è poco elegante. Poi lui ha tutto il diritto di averlo. Ma non mi importa, lo farò sbloccare subito".

Il leader di Azione prosegue: "A Roma ho fatto campagna elettorale per mesi, mi hanno rotto le balle su un candidato di 21 anni con l'orologio. La politica avrà problemi ma il giornalismo ha problemi giganteschi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli