Calenda: "Discorsi di Conte sono sagra del luogo comune"

webinfo@adnkronos.com

"I discorsi di Conte sono la sagra del luogo comune". Così Carlo Calenda ospite di 'Circo Massimo' su Radio Capital. Da Alitalia alla legge elettorale passando per Renzi, l'ex ministro ha toccato diversi 'argomenti caldi'. "Io sono contrario al proporzionale. Non so se il mio sarà un movimentino o un movimentone, ma così il nostro diventerebbe il Paese degli accrocchi", ha sottolineato aggiungendo: "Ingorgo al centro? No. Renzi sostiene il governo convintamente, Berlusconi si sta alleando con Salvini. Quello che manca è un movimento non che sia al centro ma che parli delle cose seriamente". "Alitalia da sola non può sopravvivere. Stiamo buttando altri soldi, è una nazionalizzazione mascherata", ha detto ancora Calenda che parlando dell'accordo di Malta sui migranti ha sottolineato: "Penso sia un fatto importante, anche se riguarda una porzione dei migranti. E fa molto ridere che Salvini ne parli dicendo che riguarda solo le ONG, lui che non ha parlato d'altro".