Calenda: "Calarsi le braghe non si può"

webinfo@adnkronos.com

"Non c'è esito. Ci sono ultimatum da parte di Grillo e Di Maio su un PDC trasformista che ha firmato tutte le peggiori porcate del governo giallo-verde. Nicola Zingaretti aveva detto no. Calarsi le braghe non si può. Il tempo scadeva ieri. Basta, ritrovate un po' di orgoglio, diamine!!!". Lo scrive su Twitter Carlo Calenda. 

Che, in un precedente tweet, aveva sottolineato: "È martedì. Iniziano le consultazioni e noi stiamo prendendo da giorni schiaffi da Di Maio e soci. C'è un democratico rimasto che si ribella ai diktat su Conte e a un negoziato che non ha toccato un tema vero (ILVA, Alitalia, Tap, Tav, RDC, Quota 100)".