Calenda: "Roma va commissariata"

webinfo@adnkronos.com

"Me lo hanno chiesto 60 volte ma per ora faccio altro. Tra un anno e mezzo vediamo". Carlo Calenda risponde così ad Agorà alla domanda se farebbe il sindaco di Roma. Secondo il leader di Azione, "Roma va commissariata. La situazione è oltre il punto di non ritorno, abbiamo perso il controllo delle due cose fondamentali: decoro urbano e trasporti. Ma se non si risolve governo nazionale non si risolve neanche Roma".