Calendario delle riaperture: anticipi per la ripartenza

·3 minuto per la lettura
Calendario delle riaperture: anticipi per la ripartenza
Calendario delle riaperture: anticipi per la ripartenza

Lunedì 17 maggio l’Italia intera tornerà gialla. Rimane solo l’incognita della Val D’Aosta, che dovrebbe rimanere arancione ancora per una settimana, nonostante i numeri da zona gialla abbiano portato la regione a richiedere un via libera per il passaggio di colore.

L’Italia è quindi pronta a ripartire e il calendario delle riaperture cambia, anticipando alcune delle date previste dal decreto in vigore da lunedì 26 aprile, sempre in linea con la ripartenza graduale voluta dal premier Mario Draghi. Alcune regole per favorire il turismo entreranno inoltre in vigore.

Calendario delle riaperture, 15 maggio

Sabato 15 maggio riapriranno le piscine all’aperto e gli stabilimenti balneari. Un primo passo per favorire il turismo, accompagnato dall’eliminazione della quarantena di 5 giorni per chi arriva dai Paesi dell’Unione europea. Rimane invece l’obbligo di effettuare un tampone nelle 48 ore precedenti all’imbarco e ripeterlo all’arrivo in Italia.

Calendario delle riaperture, 17 maggio

A palazzo Chigi Draghi riunirà la cabina di regia lunedì 17 maggio. Saranno riviste le date delle prossime aperture per valutare eventuali anticipi, come richiesto dai governatori regionali e dalle associazioni di categoria. Per la conferma delle scadenze si continuerà a monitorare l’andamento della curva epidemiologica.

Le discussioni riguarderanno il coprifuoco, che Draghi non intende spostare oltre le 23, così come i centri commerciali nel fine settimana, le piscine al chiuso, la consumazione al bancone del bar, la cena nei ristoranti al chiuso, i banchetti dei matrimoni e i parchi tematici.

Calendario delle riaperture, 18-21 maggio

Tra martedì 18 e venerdì 21 maggio si riunirà il consiglio dei ministri per mettere a punto il nuovo calendario delle riaperture, che entrerà in vigore nella settimana del 24 maggio, dopo aver esaminato il monitoraggio del 21 maggio. Sarà inoltre stabilito il livello di rischio delle varie regioni sulla base dei nuovi parametri, che terranno conto dei nuovi contagiati e dell’RT ospedaliero, ovvero il numero di persone ricoverate nei reparti Covid e nelle terapie intensive.

Calendario delle riaperture, 24 maggio

Lunedì 24 maggio cambierà l’orario del coprifuoco, che sarà in vigore dalle 23 alle 5. Draghi non è intenzionato ad accogliere le richieste dei ministri del centrodestra e di Fratelli d’Italia, che chiedono di spostare il coprifuoco a mezzanotte o di eliminarlo.

Calendario delle riaperture, 1 giugno

Martedì 1 giugno riapriranno le palestre e i ristoranti al chiuso con servizio al tavolo dalle 5 alle 18. Potrebbero però essere decisi ulteriori allentamenti, come la consumazione al bancone del bar e l’apertura dei locali fino alle 23.

Calendario delle riaperture, 15 giugno

Martedì 15 giugno potrebbe essere la data del via libera per i banchetti dei matrimoni. Il protocollo è pronto, ma deve essere approvato dal Comitato tecnico scientifico. Le regole prevederanno, tra l’altro, l’obbligo per gli invitati di presentarsi con la certificazione verde, che dimostra di aver avuto il Covid ed essere guariti, oppure di essersi vaccinati con la doppia dose, oppure di aver effettuato un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti.

Il 15 giugno potrebbe essere inoltre la data di entrata in vigore del green pass europeo, che consentirebbe ai cittadini dell’Unione europea e dei Paesi del G7 di circolare liberamente.