California, disastro ecologico: 500mila litri di petrolio in mare

·1 minuto per la lettura
featured 1521945
featured 1521945

Milano, 4 ott. (askanews) – Una fuoriuscita di petrolio sta devastando le coste della celebre Orange County, in California. Un guasto in un oleodotto collegato ad una piattaforma offshore ha buttato in mare quasi 500mila litri di petrolio. Lungo le coste di Huntington Beach e Newport Beach sono stati trovati uccelli e pesci morti sulla riva. Diverse squadre sono già al lavoro sulle spiagge per salvare gli animali.

“Questo è un oltraggio – dice Andrea Leon-Grossmann, direttrice dell’associazione Climate Action – Sapevamo sarebbe accaduto. Abbiamo regolamenti molto permissivi. E poi il fatto che questo oleodotto sia stato costruito negli anni Ottanta, sappiamo che non fanno molta manutenzione e sappiamo anche che non abbiamo bisogno di questa energia sporca. Abbiamo già la tecnologia per l’energia rinnovabile al cento per cento e stiamo ancora trivellando per il petrolio”.

“Non posso crederci che siamo messi così nel 2021 e che questo stia accadendo, è il motivo per cui sono venuto qui a guardare coi miei occhi – dice un residente, Ricky Dupar – è una tragedia”.

La macchia oleosa si estende per 10 chilometri, le spiagge sono chiuse e c’è divieto di entrare in acqua per le contaminazioni.

Intanto le squadre di sommozzatori sono al lavoro per cercare di fermare la perdita che non è ancora del tutto interrotta mentre in superficie si cerca di limitare i danni anche con grandi tubi sulla superficie dell’acqua per contenere il petrolio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli