California, grande perdita di petrolio in mare (proveniente da un oleodotto sottomarino)

·1 minuto per la lettura

In California, nella zona di Huntington Beach (a sud di Los Angeles), si registra una perdita di circa 600mila litri di petrolio, fuoriusciti dalle tubature di un oleodotto sottomarino che collega una piattaforma di estrazione alla terraferma.

Si rischia il disastro ecologico, e non è la prima volta da quelle parti.

Indice puntato contro le società energetiche e i governatori locali, rei di non porre adeguato rimedio da decenni al deterioramento degli impianti.

La prima cittadina di Huntington Beach, Kim Carr, ha parlato di "uno degli eventi più devastanti che la comunità abbia affrontato negli ultimi decenni".

Il governatore della California, Gavin Newsom, ha dichiarato lo stato di emergenza nella contea di Orange.

Le navi di soccorso cercano di contenere la fuoriuscita, raccogliendo il petrolio dalla superficie dell'acqua ed erigendo barriere per evitare che ulteriori aree vengano contaminate.

Le spiagge potrebbero rimanere chiuse per parecchie settimane.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli